Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Primo Piano - Diogene Annunci Economici Forlì

La revisione dei veicoli (In collaborazione con ASAPS,Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale)

Obbligo di legge, ma anche garanzia di sicurezza

La revisione dei veicoli (In collaborazione con ASAPS,Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale)

Il Codice della Strada prevede la revisione per tutti i veicoli a motore: ciclomotori, motociclette, autovetture, autocarri e camper.

Siccome ogni giorno, secondo uno studio del Parlamento europeo, perdono la vita in Europa mediamente cinque automobilisti causa problematiche tecniche dei veicoli, la revisione è sicuramente uno degli strumenti più importanti per garantire la sicurezza della circolazione stradale, oltre ad essere un obbligo di legge.

Si effettua presso gli Uffici Provinciali della Motorizzazione civile o presso le officine autorizzate, fornite di apposite competenze professionali.

Durante la revisione vengono controllati il sistema frenante, lo sterzo e l’impianto elettrico.

Inoltre vengono verificate le sospensioni, le ruote e gli assi, le gomme, il clacson e le cinture di sicurezza. Con la verifica dell’impianto di scarico vengono anche analizzati i gas di scarico.

Quando effettuare la revisione del proprio veicolo? Per quanto riguarda la prima revisione, deve essere sostenuta entro il quarto anno dalla prima immatricolazione, entro la fine del mese di immatricolazione del veicolo, riportata sulla carta di circolazione. Poi ogni due anni, entro il mese di effettuazione della revisione precedente.

E se non viene effettuata la revisione che cosa si rischia? In questo caso si rischia una sanzione amministrativa che può variare da 169 a 679 euro, però ci possono essere altri problemi, per esempio, in caso di incidente per colpa, l’assicurazione potrebbe rivalersi sull’assicurato. Inoltre il veicolo non potrà circolare fino a quando non verrà effettuata la revisione.

La normativa ha recentemente introdotto il certificato di revisione: dal marzo dello scorso anno, una volta verificata la vettura, dovrà essere consegnato questo certificato, che contiene i dati identificativi dell’auto e quelli relativi alle verifiche effettuate, compreso anche il chilometraggio. Questo nuovo certificato è un documento ufficiale che verrà rilasciato ai proprietari delle vetture revisionate e consentirà, tra l’altro, di impedire le frodi sul chilometraggio delle auto usate.

Le recenti disposizioni normative emanate dopo la pandemia del coronavirus hanno disposto il posticipo  delle revisioni dei veicoli.

L’art. 92, comma 4,  del DL n.18 del 17.3.2020 (cd “Cura Italia”in materia di revisione dei veicoli a motore, prevede che i mezzi di trasporto da sottoporre a revisione (art. 80 C.d.S.) ovvero a visita e prova (art. 75 e 78 C.d.S.) da effettuare entro il 31 luglio 2020, sono

autorizzati a circolare fino al 31 ottobre 2020.

Qui la notizia con tutti i rinvii previsti  dal DL n. 18  del 17 marzo 2020

https://www.asaps.it/69409-_decreto-legge_cura-italia__i_provvedimenti_piu_importanti_per_chi_opera_su_stra.html


Redazione Diogene

giovedì 26 marzo 2020