Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Primo Piano - Diogene Annunci Economici Forlì

Addobbi natalizi

Fra tradizione e innovazione

Addobbi natalizi

Quello che sorprende in questo "strano" Natale sono gli innumerevoli addobbi collocati dai privati sugli edifici di Forlì, in particolare su quelli esterni al centro storico sicuramente in un numero nettamente superiore rispetto al passato. Così come si vedono sempre più presepi, a volte anche di piccole dimensioni, allestiti nei cortili, sul lato della strada principale, in modo che possano essere visti da tutti quelli che passano. 
 

Più ci si allontana dalla circonvallazione e più aumenta il numero delle case sulle quali sono esposti decori natalizi. In alcune zone si raggiunge una percentuale del 60/70 per cento di abitazioni singole o palazzi i cui proprietari o residenti hanno dedicato tempo per collocare un segno che attesti il periodo delle festività. Non solo, in alcuni casi ci si trova di fronte ad allestimenti veramente straordinari, già definiti "all'americana", per indicare quanto avviene nei sobborghi degli Stati Uniti d'America, dove abita la middle class, che si vestono a festa con spettacoli di luci e addobbi da lasciare sbalorditi, mentre si passeggia lungo le file di villette con i giardini ordinati e regolarmente aperti senza muretti o cancelli di sorta. In effetti è sufficiente andare in via Francesco Baracca, nel quartiere Ronco, per avere testimonianza di una tendenza che in prospettiva si farà strada anche in Italia. La quasi totalità delle abitazioni è addobbata, in molti casi in modo sapiente, mentre gli allestimenti ai numeri civici 34 e 51/a lasciano effettivamente sbalorditi. Vi consiglio di andare a vedere per verificare di persona. 
Se in prospettiva sempre più privati seguiranno questa "moda" è chiaro che anche le amministrazioni comunali dovranno rivedere i loro piani e soprattutto i contenuti mettendo in campo creatività, ricerca storica e culturale. Ad esempio si potrebbero utilizzare almeno dieci locali di altrettanti negozi sfitti del centro storico per allestirvi dei presepi con ambientazioni forlivesi, come ben sanno fare i soci dell'Associazione Italiana Amici del Presepio, sezione di Forlì. Sono certo che avrebbero un ottimo riscontro e probabilmente sarebbero in grado di richiamare l'attenzione più delle riproduzioni delle stelle comete. Sarebbe anche un modo per accogliere l'invito del nostro vescovo, mons. Livio Corazza, che alcune settimane fa ha chiesto di allestire più presepi; un'esortazione che sarà valida pure il prossimo anno. Per fare ciò però occorre iniziare a lavorare fin da subito e senza indugio. 


Foto Fabio Casadei


Gabriele Zelli

martedì 22 dicembre 2020