Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Tre domande a - Diogene Annunci Economici Forlì

Tre domande a Luca Lombardi

Tre domande a Luca Lombardi

Archiviata la prima burrasca che anticipa l’autunno, aspettiamo di goderci i colpi di coda di questa estate con il suo sole e le sue temperature ancora miti. E cosa ci sta meglio di un bel gelato? Forlì può vantare un’eccellenza del settore, rappresentata da Gelatomania, il laboratorio e punto vendita di via Ravegnana 208. Infatti, le creazioni dolci prodotte dalle mani esperte del titolare, il forlivese Luca Lombardi, sono entrate nella rosa dei 50 migliori gelati del mondo, selezionati per la 12esima edizione del Sherbet Festival, l’evento più prestigioso a livello internazionale per maestri gelatieri e amanti di questo freschissimo dessert.

Cosa rappresenta per lei questa selezione?

 

È una grande soddisfazione, perché si tratta di una valutazione rigorosa che prende in esame i requisiti professionali, le modalità di preparazione del gelato e l’utilizzo dei prodotti del territorio. Il nostro gelato è stato il solo scelto in tutta la provincia di Forlì-Cesena. Il percorso è iniziato al Sigep di Rimini a gennaio ed è tuttora il corso lo Sherbet Festival, che si svolge a Catania ma che quest’anno ha modificato il format consueto. Una commissione, a noi sconosciuta, farà tappa nelle gelaterie selezionate per effettuare gli assaggi e spediremo il gelato a Catania. Al palato della giuria abbiamo proposto “Oro di Romagna”, una crema di latte al passito di Albana di Romagna con uvetta inzuppata. Abbiamo anche presentato altri due gusti dedicati alla manifestazione: la “Crema Artusiana”, una rivisitazione della zuppa inglese del padre della cucina italiana, e “Mediterraneo”, un gusto a base di couscous con mandorle tostate e pistacchi saltati con burro e sale.

 

Quanto conta la creatività nel suo lavoro?

 

È uno dei nostri must. Il nostro normale standard prevede la preparazione di un prodotto al naturale, senza preparati e semi-lavorati, e con ingredienti di alta qualità, ma creiamo anche 3 o 4 gusti nuovi all’anno, per promuovere sapori particolari. Ad esempio, abbiamo ideato gusti a base di verdure in combinazione con i frutti: sono nati così gli abbinamenti “zucca-mango”, “spinaci-kiwi”, “pomodoro-lampone”, ma anche i particolarissimi gusti al wasabi, alla senape o al pomodoro e basilico, proposti all’assaggio anno scorso nel corso di alcuni incontri gratuiti. Cerchiamo poi di valorizzare sempre i prodotti del territorio, come abbiamo fatto con il gelato allo squacquerone, o attraverso la scelta di vini locali.

 

Com’è andata questa estate atipica?

 

Bisogna tener conto che il lavoro dei gelatieri è molto condizionato dal meteo, che per fortuna ci ha assistito. Gelatomania è aperta da 20 anni e quest’anno abbiamo assistito ad un’estate diversa: più clienti del solito a giugno e luglio, mentre ad agosto la città si è svuotata, ancora più degli anni precedenti. A Forlì si lavora bene, gestisco la mia attività insieme a mia moglie e mia figlia, che ho avviato da tre anni a collaborare con me sia in laboratorio che al banco. I colleghi che lavorano in città molto più turistiche di Forlì hanno avuto difficoltà maggiori in questa stagione estiva diversa dal solito. La speranza è, naturalmente, che non ci sia un altro lockdown.


Laura Bertozzi

lunedì 7 settembre 2020