Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Sinfonia Motore - Diogene Annunci Economici Forlì

DZ Enginnering

Oltre la luce di un Gran Premio

DZ Enginnering

Luci a Singapore.

No.

È uno slogan banalmente passato di moda, nonostante continui a cedere  al richiamo campanilistico della mia Romagna e di Forlì. Richiamo di casa. Ogni volta che il calendario ha fatto tappa a Singapore ( sperando che vi si ritorni al più presto), pensavo sempre a Marco e Monica, parte della mia infanzia di ieri nel loro oggi, abili imprenditori ed appassionati nel nostro presente.

DZ Engineering.

Un’azienda. Un’impresa. Nel senso più vero e puro del termine.

Impianti d’illuminazione unici al mondo nel loro genere. Più di dieci anni nel mondo della Formula 1, rendendo consuetudine qualcosa che consuetudine non era, per un progresso tecnologico che non si è mai arrestato.

E non si è mai fermato.

Una tecnologia da inventare, una realtà da creare ex novo, senza avere riferimenti col passato, per ottenere un’unica cosa: una perfetta visibilità nel cuore della notte. Per una pista da Gran Premio, un circuito cittadino.

Luci nell’oscurità. Luci da corsa.

E luce fu. Spalancando le porte dell’innovazione ad una nuova dimensione delle competizioni, cambiando per sempre il volto delle gare. Sul filo dei trecento all’ora, l’orario dei Gran Premi si sposta in avanti attendendo il buio, mentre la scenografia attorno a Marina Bay metteva l’abito da sera,fino al podio illuminato dai fuochi d’artificio nel cielo singaporiano, con l’idea nel frattempo che essere i primi al mondo nel realizzare un impianto d’illuminazione a led per un circuito non fosse un’idea peregrina ma la consuetudine con cui competere, oltre le proprie utopistiche e luminose idee.

Di più.

Perché solo DZ fornisce agli autodromi sparsi in ogni angolo del pianeta servizi di telecomunicazione e bandiere elettroniche con pannelli luminosi da poter utilizzare lungo il perimetro di ogni presunto impianto automobilistico al medesimo tempo. Tre in uno. Uno in tre. Come nessun altro.

Unici.

Come quella mia Romagna senza piadine e Sangiovese. Lontano da casa, ma pur sempre Romagna.

Un pezzetto del mio passato che ho visto crescere, Marco e Monica. Per le mani sapienti e la testa capace di Roberto Grilli, il loro general Manager, per questa veloce e luminosa avventura.

Luci a San Siro.

Cantava Vecchioni.

Mi perdonerà, il Professore (della canzone però…non del volante)

Per una volta, solo luci.

Magari dove rivedere un giorno papà Dino alla guida  della F-2001 vincente per mano di Schumacher in Australia quasi vent’anni fa, divenuta a tutti gli effetti patrimonio di famiglia.

No.

Non solo luci. E non solo per una volta molto di più.

Nel cuore della Motor Valley.

Ai piedi delle colline di Forlì.

Foto Fabio Casadei


Emiliano Tozzi

sabato 6 novembre 2021

ARGOMENTI:     automobilismo