Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Forlipedia - Diogene Annunci Economici Forlì


15 aprile 2021

VILLAFRANCA

IL VILLAGGIO SENZA TASSE

Nato col significato di residenza, proprietà di campagna, fattoria, tenuta, il latino villa è divenuto col tempo il contrapposto a civitas, ovvero comunità di cittadini, città, fino ad indicare un preciso agglomerato di campagna. Un piccolo centro rurale, un villaggio.

Villafranca, denominata Sancte Marie in Villafrancha nella Descriptio Romandiole del 1371, ha un’origine che, con molta probabilità, la accomuna a Villanova e a San Martino in Villafranca. La storia gravita attorno al fiume Montone, alla sua rettifica e all’imponente bonifica delle aree che attraversa.

Marino Mambelli
 

ARGOMENTI:     cenni storici forlì

Leggi …
 

29 marzo 2021

La Gil

Le moderne ferrofinestre

Il Novecento rappresentò per Forlì l’accesso alla modernità, soprattutto nell’architettura e nelle tecniche di costruzione. Ma per questo inedito passaggio la città pagò un durissimo tributo. Il Ventennio aprì infatti veri e propri squarci nel tessuto urbano azzerando con la forza del piccone importanti aree della città storica andandoli poi a colmare con l’architettura del potere.

Marino Mambelli
 
Leggi …
 

8 marzo 2021

BUSSECCHIO

UN TOPONIMO ANTICO

Bellissimo toponimo, oscuro e discusso. La leggenda racconta che Mercuriale e Ruffillo, vescovi di Forlì e Forlimpopoli, sconfissero un terribile drago che si aggirava nelle campagne al confine dei due fori. Il drago simboleggia l’eresia, ma anche l’acqua, la palude. Ed è questa seconda interpretazione che maggiormente ci interessa, poiché i due futuri santi protettori imprigionarono la bestia in un pozzo. Si tratta di una bonifica.

Marino Mambelli
 

ARGOMENTI:     cenni storici forlì toponomastica

Leggi …
 

22 febbraio 2021

DA CAMPO DELL’ABATE A PIAZZA MAGGIORE

L’area più importante della città.

Ad est dell’antico Foro di Livio, oltre il limite di un ramo fluviale che oggi non esiste più, sorse il primo impianto della futura abbazia di San Mercuriale.

Marino Mambelli
 
Leggi …
 

8 febbraio 2021

LA MADONNA DEL FUOCO DI BERNARDINO BOIFAVA

La “Sala del Tesoro” della Cattedrale di Forlì custodisce una stupenda rappresentazione della Madonna del Fuoco. Stupenda e particolare. Si tratta di uno stendardo in bronzo realizzato dallo scultore Bernardino Boifava in occasione della seconda grande impresa polare del generale Umberto Nobile effettuata nel 1928: quella tutta italiana. L’immagine di Maria con in braccio il Bambino sormonta infatti un dirigibile: il dirigibile Italia.

 

Marino Mambelli
 
Leggi …
 

18 gennaio 2021

IL CORONELLI

La città di Forlì ha l’onore di essere stata rappresentata in mappa da uno dei più grandi geografi e cartografi di sempre: padre Vincenzo Coronelli, veneziano nato nel 1650 e…

ARGOMENTI:     cenni storici forlì

 

17 dicembre 2020

IL CINEMA TEATRO ASTRA

Il 10 dicembre 1944 un bombardamento aereo messo in atto dai tedeschi in ritirata distrusse il palazzo Merenda che in quel momento ospitava il quartier generale degli alleati (via Merenda).…

ARGOMENTI:     forlì

 

10 dicembre 2020

VIA DELLA CROCE

Via Della Croce si trova nel quartiere Ronco ed è l’ultima traversa del tratto forlivese della via Emilia. Sui registri toponomastici del Comune di Forlì leggiamo: Già vicinale della Croce.…

ARGOMENTI:     forlì ronco toponomastica

 

30 novembre 2020

CAP

La Commissione Toponomastica del Comune di Forlì, in occasione dell’istituzione del quartiere Cava, nel settembre 1952 deliberò che le Vie e Piazze della località Cava dovevano assumere i nomi delle…

ARGOMENTI:     forlì

 

23 novembre 2020

IL RUBICONE

Nulla del periodo fascista era estraneo alla propaganda. Tanto meno la stampa. Tanto meno “Il Rubicone, rivista mensile di Romagna”. Interessante, ricca di notizie e di immagini, la rivista ebbe…

ARGOMENTI:     romagna

 
Mostra altri