Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

InfoSport - Diogene Annunci Economici Forlì

Al via al Mugello le Finali Mondiali Ferrari

Al via al Mugello le Finali Mondiali Ferrari

L’Autodromo Internazionale del Mugello è il palcoscenico delle Finali Mondiali Ferrari entrate nel vivo da oggi con le prime sessioni di prove e qualifiche che hanno visti impegnati i piloti del monomarca del Cavallino Rampante. La manifestazione, oltre all’atto conclusivo della serie europea e di quella nordamericana del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, include il momento più atteso delle Finali Mondiali, domenica 29 ottobre, quando saranno incoronati i campioni del mondo delle quattro classi che costituiscono il campionato della Casa di Maranello.

Il programma. Sfida aperta nelle ultime due gare di giovedì e venerdì del Ferrari Challenge Europe, che vedrà in pista 64 Ferrari 488 Challenge Evo. Il round di Spa-Francorchamps ha già decretato i vincitori del Trofeo Pirelli Am e della Coppa Shell mentre saranno tre su quattro i titoli ancora in bilico nelle due prove in programma per la serie nordamericana, che ha assegnato solo quello del Trofeo Pirelli.

 

Nell’arco della manifestazione spazio anche alle attività di Club Challenge, alle F1 Clienti con le monoposto che hanno gareggiato con la Scuderia Ferrari tra gli anni Settanta e l’avvento dell’era ibrida, alle vetture non omologate per la strada dell’XX Programme, e alle granturismo del Club Competizioni GT, per culminare con il Ferrari Show di domenica, quando a sfilare sarà anche la 499P, la Hypercar protagonista della stagione 2023 del FIA World Endurance Championship con la straordinaria vittoria della 24 Ore di Le Mans.

 

Ferrari Challenge Europe. Ancora da assegnare il titolo europeo 2023 del Trofeo Pirelli, che vedrà sfidarsi in Toscana i due giovani contendenti Eliseo Donno (Radicci Automobili) e Thomas Fleming (HR Owen - FF Corse), separati di sole 19 lunghezze a fronte dei 34 punti ancora in palio. Forte anche delle tre vittorie e un secondo posto nelle ultime quattro prove, il britannico proverà fino alla fine a recuperare il distacco che lo separa dal salentino. Proveranno ad inserirsi nella disputa piloti esperti come Max Mugelli (CDP Eureka Competition) ed Adrian Sutil (Gohm – Baron Motorsport) e giovani protagonisti come Szymon Ladniak (Gohm – Scuderia GT) e Bence Valint (Rossocorsa – Ferrari Budapest), con all’attivo una vittoria a Misano e 4 secondi posti.

 

Già definiti il vincitore del Trofeo Pirelli Am, Franz Engstler (Charles Pozzi GT Racing), capace del bis dopo la conquista della Coppa Shell 2022, e il secondo posto di Hanno Laskowski (Emil Frey Sportivo), al Mugello si corre per il terzo gradino della classifica generale. Molti i pretendenti, guidati dal rientrante Nicolò Rosi (Kessel Racing) che precede nell’ordine, in graduatoria, James Owen (Meridien Modena – FF Corse), Danilo Del Favero (Penske Sportwagen Hamburg), Lucky Khera (Graypaul Birmingham) ed Hendrik Viol (Scuderia Praha). In gara anche i due vincitori delle serie nazionali, Yudai Uchida (Rosso Scuderia) per il Trofeo Pirelli giapponese, e Andrew Morrow (Charles Hurst) per quello britannico.

 

Un titolo assegnato ed uno da assegnare anche nella Coppa Shell, che vedrà in pista 36 Ferrari 488 Challenge Evo. Nella classe principale, divisi in classifica da 31 punti, Manuela Gostner (CDP – MP Racing), Alexander Nussbaumer (Gohm – Scuderia GT), Fons Scheltema (Kessel Racing) ed Ernst Kirchmayr (Gohm – Baron Motorsport) proveranno ad accompagnare sul podio stagionale Axel Sartingen (Lueg Sportivo – Herter Racing) che ha già matematicamente conquistato il titolo.

Discorso aperto, invece, nella Coppa Shell Am. Nell’ultimo round di Spa-Francorchamps, Motohiko Isozaki (Cornes Motors Shiba), grazie a una vittoria e un secondo posto, ha raggiunto la vetta della classifica ai danni del pilota di Singapore, Kirk Baerwaldt (Kessel Racing), che ora segue con 12 punti di distacco. Ancora matematicamente dentro la contesa anche Henrik Kamstrup (Formula Racing) e Giuseppe Ramelli (Rossocorsa – Pellin Racing), rispettivamente a 31 e 32 lunghezze dalla vetta.

Giovedì 26 alle ore 10.25 il via della prima prova di Coppa Shell e alle 15.45 del Trofeo Pirelli entrambe sulla distanza dei 30 minuti. Venerdì 27 le seconde gare - alle 9.00 il Trofeo Pirelli e alle 13.00 la Coppa Shell – concluderanno la stagione.

 

Ferrari Challenge North America. L’ultimo atto della serie, con 30 vetture al via, sarà la passerella d’onore per Mark Kurzejewski (Ferrari of Beverly Hills) che ha già matematicamente conquistato il titolo nel Trofeo Pirelli grazie a 6 vittorie su 12, oltre a vari podi. Nelle altre classi invece la disputa è ancora aperta.  Nel Trofeo Pirelli Am Justin Rothberg (Ferrari of Palm Beach) parte favorito su Tony Davis (Continental AutoSports), grazie ad un vantaggio di 31 punti.

Nella Coppa Shell, Cameron Root (Ron Tonkin Gran Turismo) reduce dalla vittoria a Road America, si trova in cima alla classifica provvisoria con 17 punti in più rispetto a David Voronin (Foreign Cars Italia) che segue in seconda posizione. Rientra ancora nei giochi anche Sureel Chokski (Ferrari of Denver), che accusa 22 punti di ritardo rispetto al leader.

Anche nella Coppa Shell Am sono tre i piloti ancora in corsa per il titolo: Lisa Clark (Ferrari Beverly Hills), che già si è aggiudicata la Coppa Ladies, è attualmente in testa con 19 lunghezze di vantaggio su Bruce Cleveland (Ferrari Silicon Valley). La prima gara è in programma giovedì alle 12.30 e la seconda venerdì alle 17.00.

Finali Mondiali. Concluse le due serie, attenzione rivolta alle Finali Mondiali che domenica mattina decreteranno i campioni 2023 delle quattro classi. A definire la griglia di partenza sarà, per la prima volta, la Superpole, in programma alle ore 15.35 di sabato, a cui accederanno i 6 piloti più veloci di ogni categoria nelle sessioni di qualifica del mattino. Domenica alle 9.00 la bandiera verde per la gara della Coppa Shell Am, alle 10.10 per la Coppa Shell e alle 11.20 per Trofeo Pirelli e Trofeo Pirelli Am.

 

Spettacolo dal vivo. Il pubblico potrà accedere gratuitamente al prato da venerdì 27 a domenica 29 ottobre (ingresso dal “Cancello Palagio”); le tribune dell’impianto saranno aperte ai dipendenti Ferrari sabato e domenica, e ai soci degli Scuderia Ferrari Club da venerdì a domenica, i quali potranno accedere anche al paddock.

 

Programmazione televisiva e web. Le gare – comprese le Finali Mondiali di domenica e la Superpole di sabato - saranno trasmesse sulla pagina live.ferrari.com e sul canale ufficiale Ferrari di Youtube con commento in lingua inglese. In Italia, la piattaforma Sky trasmetterà in diretta tutte e quattro le prove dell’ultimo round della serie europea sul canale Sky Sport F1, oltre alle Finali Mondiali di domenica 29 ottobre, dalle ore 9.00 per la Coppa Shell Am, dalle ore 10.10 per la Coppa Shell e dalle 11.20 per il Trofeo Pirelli e Trofeo Pirelli Am. Sky Sports F1 nel Regno Unito e Sky Sport F1 in Germania trasmetteranno tutte le gare dell’ultimo round della serie europea in diretta, oltre alle Finali Mondiali di domenica mattina e alla Superpole di sabato 28 alle ore 15.35 (gli orari indicati sono locali).         


Ferrari Press Office

giovedì 26 ottobre 2023

ARGOMENTI:     automobilismo ferrari sport