Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Notizie su: toponomastica


8 marzo 2021

BUSSECCHIO

UN TOPONIMO ANTICO

Bellissimo toponimo, oscuro e discusso. La leggenda racconta che Mercuriale e Ruffillo, vescovi di Forlì e Forlimpopoli, sconfissero un terribile drago che si aggirava nelle campagne al confine dei due fori. Il drago simboleggia l’eresia, ma anche l’acqua, la palude. Ed è questa seconda interpretazione che maggiormente ci interessa, poiché i due futuri santi protettori imprigionarono la bestia in un pozzo. Si tratta di una bonifica.

Marino Mambelli
 

ARGOMENTI:     cenni storici forlì toponomastica

Leggi …
 

11 febbraio 2021

La storia dell'ex fontana del piazzale della Stazione

Cenni storici

Diversi cittadini mi hanno chiesto di raccontare nuovamente la storia della fontana un tempo collocata nel piazzale antistante la Stazione ferroviaria di Forlì.
 

Gabriele Zelli
 

ARGOMENTI:     forlì toponomastica

Leggi …
 

10 dicembre 2020

VIA DELLA CROCE

Quartiere Ronco

Via Della Croce si trova nel quartiere Ronco ed è l’ultima traversa del tratto forlivese della via Emilia. Sui registri toponomastici del Comune di Forlì leggiamo: Già vicinale della Croce. Dall’esistenza di una croce sulla strada. Nulla sulla di più. Quell’insegna metallica un po’ malandata, ma ancora ben infissa nella carreggiata, ci incuriosisce ogni volta che percorriamo il viale Roma verso Cesena.

Marino Mambelli
 

ARGOMENTI:     forlì ronco toponomastica

Leggi …
 

21 settembre 2020

ROMAGNA

L’ORIGINE DEL NOME

Da cosa deriva il nome della nostra terra, il nome di quella Romagna entro la quale Forlì estende i territori di capoluogo di provincia? Chiediamolo ad Antonio Polloni, l’illustre autore del volume Toponomastica Romagnola: Romagna – dal latino tardo: (terra) Romania o “terra dei Romani” e più propriamente “domini dei Bizantini” in contrapposizione a Longobardia “terra dei Longobardi” (Lombardia).

Marino Mambelli
 

ARGOMENTI:     romagna toponomastica

Leggi …
 

7 settembre 2020

LA ROTATORIA DI PORTA SAN PIETRO

E GLI INGRANAGGI IN GHISA

Quando la routine s’interrompe per incontrare la cultura, significa che qualcosa d’interessante è stato fatto. I forlivesi l’hanno fatto. Sulla rotatoria di Porta San Pietro hanno collocato due pezzi di archeologia industriale che raccontano una pagina del loro passato; per ricordare che in quella zona, nelle vicinanze della prima stazione ferroviaria di via Monte Santo, dopo l’unità d’Italia nacque la prima area industriale forlivese. Oltre all’interessante impatto estetico, la ruota dentata e l’ingranaggio offrono la traccia di una significativa storia italiana. Si tratta di meccanismi che componevano un tornio frontale utilizzato dalle Officine di Forlì per la lavorazione delle flange.

Marino Mambelli
 

ARGOMENTI:     forlì toponomastica

Leggi …
 

31 agosto 2020

VIALE DELLA LIBERTA’

Della Libertà: nome attribuito al viale in contrapposizione alle precedenti denominazioni. Libertà: facoltà di vivere liberamente, di lavorare, di agire, di professare una religione. Il viale venne costruito nel 1927 su…

ARGOMENTI:     forlì toponomastica

 

13 luglio 2020

VALVERDE

Le ipotesi classiche sulla nascita del bellissimo toponimo Valverde sono numerose e suggestive ma alquanto improbabili. Sono fondamentalmente legate ad un luogo antico e lussureggiante, ma ipotetico, rimasto nella memoria…

ARGOMENTI:     forlì toponomastica

 

30 giugno 2020

Rovere: i tratti salienti di una frazione

Nel precedente articolo dedicato alla chiesa di San Pietro in Arco o della Madonna della Rovere ho riportato gli studi effettuati sull'edificio da Pietro Reggiani (1880 - 1955). Siccome questo…

ARGOMENTI:     rovere terra del sole toponomastica

 

22 giugno 2020

Da dove deriva il toponimo Ladino?

Per la bellezza dei luoghi e per la facilità del percorso consiglio a tutti coloro che abitualmente si dedicano all'attività motoria, sia a piedi, sia in bicicletta (meglio una mountain…

ARGOMENTI:     rovere terra del sole toponomastica

 

19 maggio 2020

L'itinerario Magliano - Ronco: un percorso ricco di storia e di natura

Dopo aver percorso la via Maglianella si arriva di fronte alla chiesa dei Santi Marco e Michele di Magliano, una costruzione senza particolari architettonici di pregio ma di discreta fattura.…

ARGOMENTI:     ronco toponomastica

 
Mostra altri