Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Forlipedia - Diogene Annunci Economici Forlì


22 febbraio 2021

DA CAMPO DELL’ABATE A PIAZZA MAGGIORE

L’area più importante della città.

Ad est dell’antico Foro di Livio, oltre il limite di un ramo fluviale che oggi non esiste più, sorse il primo impianto della futura abbazia di San Mercuriale.

Marino Mambelli
 

ARGOMENTI:     forlì cenni storici

Leggi …
 

8 febbraio 2021

LA MADONNA DEL FUOCO DI BERNARDINO BOIFAVA

La “Sala del Tesoro” della Cattedrale di Forlì custodisce una stupenda rappresentazione della Madonna del Fuoco. Stupenda e particolare. Si tratta di uno stendardo in bronzo realizzato dallo scultore Bernardino Boifava in occasione della seconda grande impresa polare del generale Umberto Nobile effettuata nel 1928: quella tutta italiana. L’immagine di Maria con in braccio il Bambino sormonta infatti un dirigibile: il dirigibile Italia.

 

Marino Mambelli
 
Leggi …
 

18 gennaio 2021

IL CORONELLI

E LA PIANTA DELLA CITTA' DI FORLI'

La città di Forlì ha l’onore di essere stata rappresentata in mappa da uno dei più grandi geografi e cartografi di sempre: padre Vincenzo Coronelli, veneziano nato nel 1650 e morto nel 1718. Si tratta di due tavole non datate ma inserite nel “Corso Geografico” del 1697 e nel “Teatro delle Città” edito nello stesso periodo. Sono la Pianta della Città di Forlì e il Territorio della città di Forlì, entrambe incise su rame. Suggestive nel loro disegno a volo d’uccello le due mappe presentano rispettivamente 77 stemmi gentilizi oltre a quello pubblico e dei XC Pacifici e le insegne delle località del territorio. Fogli originali di entrambe le stampe li troviamo custoditi presso la biblioteca Saffi di Forlì nel fondo Piancastelli. Si tratta di un vero tesoro documentale dal quale gli studiosi forlivesi traggono numerosissime informazioni non solo di natura geografica e topografica.

Marino Mambelli
 
Leggi …
 

17 dicembre 2020

IL CINEMA TEATRO ASTRA

Il 10 dicembre 1944 un bombardamento aereo messo in atto dai tedeschi in ritirata distrusse il palazzo Merenda che in quel momento ospitava il quartier generale degli alleati (via Merenda). L’incursione aerea non risparmiò il vicino palazzo Prati che subì danni consistenti e il palazzo dall’Aste Brandolini, in angolo tra corso Diaz e via Dall’Aste, che dalle bombe fu sventrato. Le rovine di quest’ultimo furono poi completamente abbattute per dare spazio ad una nuova realtà forlivese, una scommessa per il futuro: il cinema teatro Astra. Oggi in quell’angolo del centro storico, grazie ad un progetto completato nell’anno 2000, trova posto il teatro comunale Diego Fabbri.

Marino Mambelli
 
Leggi …
 

10 dicembre 2020

VIA DELLA CROCE

Quartiere Ronco

Via Della Croce si trova nel quartiere Ronco ed è l’ultima traversa del tratto forlivese della via Emilia. Sui registri toponomastici del Comune di Forlì leggiamo: Già vicinale della Croce. Dall’esistenza di una croce sulla strada. Nulla sulla di più. Quell’insegna metallica un po’ malandata, ma ancora ben infissa nella carreggiata, ci incuriosisce ogni volta che percorriamo il viale Roma verso Cesena.

Marino Mambelli
 
Leggi …
 

30 novembre 2020

CAP

La Commissione Toponomastica del Comune di Forlì, in occasione dell’istituzione del quartiere Cava, nel settembre 1952 deliberò che le Vie e Piazze della località Cava dovevano assumere i nomi delle…
 

23 novembre 2020

IL RUBICONE

Nulla del periodo fascista era estraneo alla propaganda. Tanto meno la stampa. Tanto meno “Il Rubicone, rivista mensile di Romagna”. Interessante, ricca di notizie e di immagini, la rivista ebbe…
 

9 novembre 2020

I RIATTI

Nessun Riatti risiede oggi a Forlì, ma la memoria di quella famiglia rimane legata ad un toponimo tenace che ogni tanto appare nelle conversazioni collegate al territorio. In questo caso…
 

26 ottobre 2020

VALERIANO

L’antico culto di San Valeriano, un tempo patrono principale della città di Forlì, fu eliminato dal calendario diocesano per mano della “Congregazione dei Riti” nel 1967. La decisione fu presa,…
 

19 ottobre 2020

Coltivazione della barbabietola

Il ricordo della coltivazione della barbabietola è ancora vivo tra i forlivesi, come viva è la presenza del grande Zuccherificio Eridania, anche se ridotto ad un vuoto, splendido e pericolante…
 
Mostra altri